Proteggersi dall'HIV: dall'8 febbraio c'è l'ambulatorio a Cremona

07/02/2024  - 52 letture     Territorio

Fonte: Atts Cremona.

Da giovedì 8 febbraio 2024 l’Asst di Cremona avvia il servizio di Profilassi pre-esposizione (PrEP) per l’infezione da HIV. Si trova al Servizio Dipendenze (SerD) di Cremona, presso il centro per le Infezioni Sessualmente Trasmissibili (via Postumia 23 G). L’ambulatorio è aperto il primo e il terzo giovedì del mese: in sede sarà presente un medico infettivologo dell'Ospedale di Cremona, affiancato dal personale sanitario del Servizio Dipendenze.

«L’Asst di Cremona è tra i centri lombardi che offrono questa opportunità», afferma Roberto Poli, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’Asst di Cremona. «L’introduzione di questo ambulatorio in collaborazione con gli specialisti delle Malattie Infettive, risponde ad una richiesta di prevenzione riscontrata sul territorio. Il servizio è gratuito e aperto a tutte le persone maggiorenni (e non positive all’HIV) che possono essere esposte al rischio di contrarre l’infezione».

Come sottolinea Angelo Pan, direttore delle Malattie Infettive dell’Asst di Cremona, «La PrEP è uno strumento aggiuntivo ed efficace per ridurre sensibilmente il rischio di contrarre l’HIV. Con le terapie attualmente a disposizione, le possibilità di sopravvivenza dei pazienti sieropositivi sono notevolmente aumentate, mentre il rischio di diffusione dell’HIV risulta progressivamente in calo. Tuttavia, è molto importante non dimenticare la prevenzione standard, ovvero l’uso dei contraccettivi barriera, che proteggono da tutte le altre infezioni sessualmente trasmissibili, altrettanto rischiose».

Cos'è la PrEP

Come spiega Maurizio Milesi - infettivologo dell’Ospedale di Cremona, in servizio presso l’ambulatorio - «La Profilassi pre-esposizione (PrEP) è una misura di prevenzione farmacologica dell’HIV. Consiste nell’assunzione di una combinazione di farmaci antivirali, prescritti a soggetti che presentano rischi di contrarre l’HIV. Per esempio, soggetti che non utilizzano il condom (preservativo) o lo utilizzano in maniera non regolare avendo rapporti con partner occasionali, chi utilizza sostanze psicoattive durante l’attività sessuale (Chemsex), chi ha fatto ricorso alla profilassi farmacologica post esposizione per HIV oppure coloro che hanno avuto una recente diagnosi di una infezione sessualmente trasmissibile. L’efficacia della PrEP è dimostrata, a patto che la terapia venga assunta correttamente».

Il percorso di valutazione

Al momento della visita, l’infettivologo farà una valutazione clinica del rischio e della eventuale necessità di iniziare la terapia. L'interessato verrà sottoposto ad esami di screening sulle malattie sessualmente trasmissibili (test HIV, epatite B, epatite C, ecc.), dopodiché il medico potrà prescrivere la terapia, cui seguiranno controlli periodici per il monitoraggio e per la distribuzione del farmaco.

Come accedere al servizio

La PrEP è a carico del Sistema Sanitario Nazionale.
Possono farne richiesta tutti i cittadini maggiorenni: per accedere basta l’impegnativa del medico di medicina generale, per “prima visita infettivologica", con quesito “valutazione PrEP” ed esenzione B01 (gratuita).
Per prenotare un appuntamento chiamare il numero 0372 457155, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.

Per saperne di più sulla PrEP

https://www.lila.it/it/infoaids/1125-prep

Condividi:

Azioni:


Scrivici
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.


Valuta questo sito
Inviaci un feedback su sito e accessibilità.

torna all'inizio del contenuto